Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

Obbligo vaccinale – arriva la prima pronuncia (nella sua storia) della Corte EDU) sulla compatibilità con il divieto di ingerenza nella vita privata degli individui, sancito dall’art. 8 Cedu, di una legislazione nazionale che, per ragioni di salute pubblica e nell’interesse del fanciullo, introduca un obbligo vaccinale per i minori – CEDU, Grande Camera, sentenza 8 aprile 2021

  • 30 luglio 2021
  • avv. Luigi Romano

 La Grande Camera della Corte Europea dei diritti dell’uomo pronunciandosi su un caso relativo alla legittimità della decisione delle autorità della Repubblica Ceca che avevano, in un caso sanzionato con una multa il genitore di un minore e, negli altri, vietato alle famiglie l’accesso alla scuola d’infanzia (prescolare) per non aver sottoposto i figli minori alla vaccinazione obbligatoria, ha escluso che la previsione della vaccinazione infantile obbligatoria, imposta dalle…

[Continua a leggere]

PARITÀ DI RETRIBUZIONE TRA DONNE E UOMINI È PRINCIPIO UE DIRETTAMENTE APPLICABILE DAL GIUDICE

  • 8 giugno 2021
  • avv. Luigi Romano

(Corte di Giustizia UE – Causa C-624/19 – sentenza del 3 giugno 2021)

L’uguaglianza tra le donne e gli uomini rappresenta uno dei principi fondamentali sanciti dal diritto comunitario.

L’interesse verso la parità di genere ha, infatti, radici profonde nella Comunità Europea e il desiderio di costruire una società basata sulla piena partecipazione dei generi alla vita economica, sociale, politica, culturale degli Stati membri sembrerebbe già iscritta nel Trattato istitutivo…

[Continua a leggere]

Mobile di un’altra tonalità di colore? Quali tutele per il consumatore? – Corte di Cassazione, sez. II^ Civile, ordinanza 2 luglio 2019 – 3 giugno 2020, n. 10456

  • 8 giugno 2020
  • avv. Luigi Romano

La Suprema Corte, con la sentenza in commento, chiarisce che la differenza di tonalità di colore del bene acquistato non integra la fattispecie della vendita aliud pro alio, bensì un difetto di conformità di lieve entità, con conseguente diritto per il consumatore di richiedere, senza spese, il ripristino della conformità del bene mediante riparazione o sostituzione, ovvero una riduzione adeguata del prezzo (ai sensi dell’art. 130 del Codice del Consumo) ma non la risoluzione del…

[Continua a leggere]

APP di tracciamento dei contagi Covid – Il parere favorevole del Garante per la protezione dei dati personali.

  • 11 maggio 2020
  • avv. Luigi Romano

Lo scorso 29 aprile 2020 il Garante per la protezione dei dati personali si è pronunciato sull’applicazione ideata al fine di limitare la diffusione del Covid-19 mediante il tracciamento dei suoi utilizzatori.

Nelle premesse, il Garante ha opportunamente ricordato:

  • che l’utilizzo dell’applicazione è strettamente volontario e che, conseguentemente, il suo mancato utilizzo “…non comporta conseguenze in ordine all’esercizio dei diritti fondamentali dei soggetti…
[Continua a leggere]

Ritardo nel volo acquistato in un pacchetto “tutto compreso” mediante Agenzia di Viaggi? È competente a pronunciarsi sulla domanda di risarcimento l’autorità dello Stato di partenza ai sensi del regolamento CE 44/01 – Corte giustizia Unione Europea Sez. I, Sent., 26-03-2020, causa C-215/18

  • 8 aprile 2020
  • avv. Luigi Romano

Il giudizio a quo

 

Una cittadina ceca a seguito di un ritardo di oltre 4 ore su un volo della Primera Air Scandinavia A/S (una società commerciale di trasporto aereo con sede in Danimarca), acquistato all’interno di un pacchetto “tutto compreso” mediante Agenzia di Viaggi della sua città, proponeva ricorso dinnanzi al giudice nazionale al fine di ottenere il risarcimento da parte della compagnia aerea dei relativi danni ai sensi del regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento…

[Continua a leggere]

Non sussiste la giurisdizione italiana a pronunciarsi sull’affido e mantenimento di un minore residente abitualmente in un altro Stato UE, nonostante abbia la cittadinanza italiana e risieda anagraficamente in Italia – Cass. civ. Sez. Unite, ordinanza n°24608 del 02 ottobre 2019

  • 22 ottobre 2019
  • avv. Luigi Romano

Le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, con ordinanza n°24608 del 02 ottobre 2019 hanno chiarito, in una controversia transfrontaliera concernente la richiesta di affido e il mantenimento di figlio minore all’interno di un giudizio di separazione, il difetto di giurisdizione del giudice italiano qualora il minore non risieda abitualmente in Italia, e ciò indipendentemente sia dalla sua cittadinanza che dalla sua residenza anagrafica.

Il caso

Una coppia, composta da un…

[Continua a leggere]

Facebook censura arbitrariamente il profilo di un utente. Condannata al ripristino del profilo e al pagamento di una penalità per ogni giorno di ritardo – Tribunale di Pordenone, decreto 10 dicembre 2018

  • 28 dicembre 2018
  • avv. Luigi Romano

A molti sarà capitato di pubblicare contenuti sulla propria pagina Facebook, che vengono “segnalati” ingiustamente. Ad alcuni sarà anche capitato di veder sospeso o cancellato il proprio profilo, senza avere modo di giustificarsi al fine di evitare l’ingiusta sanzione.

Di recente, il Tribunale di Pordenone si è trovato a pronunciarsi su un ricorso ex art. 700 c.p.c. e ex art. 614 bis c.p.c. con cui un utente, lamentando la chiusura arbitraria del proprio profilo da parte del…

[Continua a leggere]

Prima pronuncia italiana sul c.d. “D.P.O.” – illegittima la richiesta del possesso della certificazione ISO/IEC/27001 quale “titolo abilitante” -TAR Friuli Venezia Giulia, Sez. I^, sentenza del 13 settembre 2018, n°287

  • 20 settembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il Data Protection Officer

Dal 25 maggio 2018, come tutti sanno, è entro in vigore il c.d. GDPR – General Data Protection Regulation– che ha introdotto obblighi stringenti per professionisti e imprese, volti ad elevare il livello di informazione e tutela dei dati personali.

Tra le novità di maggior rilievo vi è senza dubbio quella del c.d. Data Protection Officer (D.P.O), il quale, ai sensi dell’art. 37, viene designato dal titolare e dal responsabile del trattamento,…

[Continua a leggere]

L’Europa riconosce il diritto di visita in capo ai nonni? – Analisi delle conclusioni rassegnate dall’Avvocato Generale nella causa C-338/17 Neli Valcheva c. Georgios Babanarakis

  • 17 aprile 2018
  • avv. Luigi Romano

Lo scorso 12 aprile 2018, l’Avvocato Generale (di seguito anche A.G.) presso la Corte di Giustizia dell’Unione europea, Maciej Szpunar, ha depositato le proprie conclusioni in vista dell’oramai prossima pronuncia della Corte di Lussemburgo sulla domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Suprema Corte di Cassazione bulgara (causa C-338/17 Neli Valcheva c. Georgios Babanarakis.

Il giudizio a quo

La vicenda trae origine da un’intricata vicenda transfrontaliera familiare e…

[Continua a leggere]

Libertà di soggiorno dei cittadini UE con i loro familiari: gli Stati membri dell’Unione sono obbligati a concedere al coniuge dello stesso sesso di un cittadino UE il diritto di soggiornare permanentemente sul loro territorio, ancorché rimangano liberi di riconoscere o meno detto matrimonio nel loro ordinamento – CGUE, causa C-673/16, conclusioni dell’A.G. M. Wathelet dell’11 gennaio 2018

  • 15 gennaio 2018
  • avv. Luigi Romano

Di recente, l’Avvocato Generale Wathelet, tra i massimi esperti di diritto internazionale privato dell’UE, ha presentato delle interessanti conclusioni all’interno della richiesta di rinvio pregiudiziale presentata dalla Corte Costituzionale della Romania, ritenendo gli Stati membri obbligati a concedere ai coniugi, anche dello stesso sesso, di cittadini UE il permesso a soggiornare permanentemente sul proprio territorio.

Il giudizio a quo

 La vicenda trae origine dalla diniego…

[Continua a leggere]

Pagina 1 di 3 123