Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

L’ex moglie che lavora in nero perde il diritto all’assegno di mantenimento – Cassazione Civile, Sez. I^, Ordinanza n°5603 del 29 novembre 2019, depositata in cancelleria il 28 febbraio 2020

  • 2 aprile 2020
  • avv. Luigi Romano

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con ordinanza n°5603 del 29 novembre 2019, depositata in cancelleria il 28 febbraio 2020, ha statuito – alla luce dei principi già affermati in materia – che non può riconoscersi il diritto a percepire l’assegno di mantenimento all’ex moglie che svolge un lavoro in nero di cui non possa accertarsi l’effettivo guadagno che la stessa realizza.

Il caso

La vicenda trae origine da una causa di cessazione degli effetti civili del…

[Continua a leggere]

Coronavirus e diritto di visita: leciti gli spostamenti per raggiungere i minori o condurli con sé anche se residenti in un altro Comune

  • 2 aprile 2020
  • avv. Luigi Romano

Come noto, il D.P.C.M. del 9 marzo 2020 ha reso l’intero territorio nazionale “zona rossa”, applicando le disposizioni già previste per alcune province del Nord Italia dal D.P.C.M. del 9 marzo 2020 che, all’art. 1 prevede di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute; è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o…

[Continua a leggere]

Stop provvisorio al diritto di visita se i genitori risiedono in due comuni diversi – Corte d’Appello di Bari, sez. Minori e Famiglia, ordinanza 26 marzo 2020

  • 1 aprile 2020
  • avv. Luigi Romano

Come noto, il D.P.C.M. del 9 marzo 2020 ha reso l’intero territorio nazionale “zona rossa”, applicando le disposizioni già previste per alcune province del Nord Italia dal D.P.C.M. dell’8 marzo 2020 che, all’art. 1 prevede di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute; è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o…

[Continua a leggere]

LA “PETITIO HEREDITAS” E LA COMPETENZA PER TERRITORIO – TRIBUNALE CIVILE DI ROMA, SEZ. VII^, ORDINANZA DEL 12 MARZO 2020

  • 25 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

Il Tribunale civile di Roma, con provvedimento del 12 marzo 2020, ha dichiarato la propria incompetenza a pronunciarsi su una controversia in punto di “petitio hereditas”[1], in favore del giudice del luogo dell’ultima residenza anagrafica del de cuius. Secondo il Giudice capitolino, infatti, a rilevare è l’ultima residenza in quanto indice presuntivo del luogo della prevalente sede di interessi in vita del defunto e, quindi, valida ad identificare il luogo di apertura della…

[Continua a leggere]

Coronavirus e diritto di visita: cosa cambia con le recenti ordinanze del 22 marzo 2020 del Ministero della Salute e il DPCM del 22 marzo 2020?

  • 23 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

La predetta norma ha generato in poco tempo notevole confusione, tanto negli operatori della giustizia quanto nei genitori separati, in merito alle conseguenze del predetto divieto sull’esercizio del diritto di visita del genitore non collocatario della prole.

A fronte dei predetti dubbi, il Governo, nelle FAQ diramate sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha opportunamente chiarito, in data 10 marzo 2020, che: gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso…

[Continua a leggere]

L’ex moglie che trova un lavoro mal remunerato non perde il diritto all’assegno divorzile – Cassazione Civile, sez. I^, ordinanza n°6982/2020 del 19 dicembre 2019, depositata in cancelleria l’11 marzo 2020

  • 23 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

Il caso:

Un ex marito ricorreva al Tribunale di Campobasso al fine di ottenere una riduzione dell’importo dell’assegno divorzile, dallo stesso versato in favore dell’ex moglie e quantificato concordemente concordato in sede di divorzio congiunto nella somma mensile di € 450,00, in considerazione:

  • della dedotta impossibilità per l’ex marito di continuare a vivere con il modesto importo di € 450,00, residuante dopo il pagamento del mutuo immobiliare contratto e del…
[Continua a leggere]

Coronavirus e diritto di visita: nessuna deroga al regime di frequentazione del genitore non collocatario – Tribunale civile di Milano, sezione IX^, decreto dell’11 marzo 2020

  • 20 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

Come noto, il D.P.C.M. del 9 marzo 2020 ha reso l’intero territorio nazionale “zona rossa”, applicando le disposizioni già previste per alcune province del Nord Italia italiane dal D.P.C.M. dell’8 marzo 2020 che, all’art. 1 prevede di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute; è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o…

[Continua a leggere]

Decreto Legge “Cura Italia” (D.L. 18/2020): le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

  • 18 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

 

Di seguito una disamina del Decreto Legge “Cura Italia”,con particolare riferimento alle disposizioni relative ai procedimenti civili, pubblicato nelle ultimissime ore nella Gazzetta Ufficiale, n°70 del 17 marzo 2020.

Il Decreto, tra le misure economiche a sostegno di famiglie, lavoratori ed imprese, in materia di Giustizia dispone la proroga del periodo inizialmente nato come “Periodo cuscinetto”; il differimento urgente delle udienze e delle relative sospensioni dei termini…

[Continua a leggere]

Comunicazione alla clientela – Misure applicative del DPCM 9 marzo 2020

  • 10 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

Gentili Clienti,

in ottemperanza alle misure contenute nel D.P.C.M. 9 marzo 2020, lo Studio Legale Martignetti – Romano rende noto che gli appuntamenti presso lo Studio, da oggi sino alla cessazione dello stato di emergenza, verranno effettuati telefonicamente o con video chiamata mediante Whatsapp o Skype.

Vi invitiamo a contattarci al numero fisso dello studio (06/35.34.64.15) qualora voleste modificare l’orario di un incontro già fissato, annullarlo o prendere un appuntamento.

Continua a leggere]

Assegno divorzile: inammissibile il ricorso volto alla modifica delle condizioni di divorzio sulla base della mera revisione delle circostanze già valutate in sede di divorzio alla luce del nuovo orientamento giurisprudenziale sulla natura e la funzione dell’assegno divorzile – Corte di Cassazione, sez. I^, sentenza del 20 gennaio 2020 n°1119

  • 6 marzo 2020
  • avv. Luigi Romano

La Suprema Corte, con la sentenza n°1119 del 20 gennaio 2020, chiarisce che il mero mutamento di natura e funzione dell’assegno divorzile, affermato con la recente sentenza n. 18287 del 2018 delle Sezioni Unite, non costituisce ex se giustificato motivo valutabile ai sensi dell’articolo 9 legge divorzio per ottenere la modifica delle condizioni di divorzio, essendo comunque necessario l’accertamento dell’esistenza di una sopravvenuta modifica delle condizioni economiche dei coniugi…

[Continua a leggere]

«Dinanzi al magistrato non si va per tacere ma bensì per parlare, per far conoscere le proprie ragioni e i torti dell’avversario con dichiarazioni precise, positive e pertinenti alla lite» (L. MORTARA)