Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

In merito alla questione dei termini per l’iscrizione a ruolo delle cause di opposizione a decreto ingiuntivo: Tribunale Civile di Tivoli n°1400 del 12 ottobre 2010 e n°1416 del 13 ottobre 2010

  • 13 ottobre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Si allegano due sentenze del Tribunale di Tivoli in merito alla questione dei termini per l’iscrizione a ruolo delle cause di opposizione a decreto ingiuntivo, in seguito alla sentenza delle S.U. della Corte di Cassazione, già pubblicata in questo sito:

Nella prima sentenza n°1400 del 12 ottobre 2010, il Giudice  ritiene di non poter procedere ad una pronuncia di improcedibilità:

perché la questione non è stata minimamente oggetto di contraddittorio fra le parti; e  sono affette…

[Continua a leggere]

Avere un figlio e non poterlo vedere, significa rovinarsi la vita: i diritti di visita di un padre riconosciuti dalla Corte europea dei diritti dell’uomo

  • 4 ottobre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Alessandro Piazzi, riminese, è il padre che è ricorso a Strasburgo e che, alla fine di un lungo calvario, ha visto riconoscere, dall’Europa, i propri diritti.

Questi i fatti.

Dopo il divorzio, il figlio del Piazzi è stato affidato alla madre, con facoltà per il padre Piazzi di vedere il bambino ogni quindi giorni.

Per un po’ le cose sono andate correttamente.

Poi per il padre è stato sempre più difficile vedere il figlio.

E’ così cominciato il lungo peregrinare del Piazzi…

[Continua a leggere]

Alcune informazioni in ordine al procedimento di mediazione (D. Lgs. 28/2010 e D.M. 180/2010)

  • 4 ottobre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Si intende per mediazione l’attività professionale svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.

In Italia l’istituto della mediazione è stato introdotto nel nostro ordinamento dal D. Lgs. 4 marzo 2010 n. 28 (in attuazione dell’art. 60 della legge delega 18 giugno 2009 n. 60), tenuto conto delle…

[Continua a leggere]

Al proprietario del fondo vicino a quello su cui siano state realizzate nuove opere spetta il diritto di accesso a tutti gli atti abilitativi edilizi – Consiglio Stato sez. V 14 maggio 2010 n. 2966

  • 4 ottobre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Ai sensi dell’art. 22, l. 7 agosto 1990 n. 241, al proprietario del fondo vicino a quello sul quale sono state realizzate nuove opere spetta il diritto di accesso a tutti gli atti abilitativi edilizi quando faccia valere l’interesse ad accertare il rispetto delle previsioni urbanistiche, trattandosi di posizione qualificata e differenziata, e non meramente emulativa o preordinata ad un controllo generalizzato dell’azione amministrativa.

[Continua a leggere]

Ammissibile l’appello incidentale proposto dal difensore munito di procura alle liti rilasciata all’interno dell’atto d’appello notificato alla controparte – Cass. S.U. 14 settembre 2010 n. 19510

  • 14 settembre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Le Sezioni unite della Corte di Cassazione, con sentenza 14 settembre 2010 n. 19510, hanno risolto un conflitto giurisprudenziale, ritenendo ammissibile la proposizione dell’appello incidentale da parte del difensore munito di procura alle liti rilasciata all’interno dell’atto d’appello notificato alla controparte.

Secondo i Giudici di legittimità:

  1. la posizione dell’avvocato che propone appello incidentale è del tutto assimilabile a quella del difensore che propone domanda…
[Continua a leggere]

Assegno di mantenimento e prova presuntiva – Cass. Sez. 1 16 luglio 2010, n. 16763

  • 16 luglio 2010
  • avv. Maria Martignetti

L’art. 156 c.c. prevede al comma primo che con la sentenza che pronuncia lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio, il tribunale può disporre (a determinate condizioni indicate nella norma) l’obbligo per un coniuge di somministrare periodicamente all’altro un assegno, quando quest’ultimo non ha redditi adeguati.

A tal proposito la giurisprudenza di legittimità ha precisato:

– che detta disciplina costituisce una deroga al principio generale dell’onere della…

[Continua a leggere]

Ammissibile il ricorso in Cassazione ex art. 111 Cost. avverso il provvedimento di rigetto della domanda di rientro del minore nella residenza abituale, illecitamente trasferito all’estero – Cass. 14 luglio 2010 n°1659

  • 14 luglio 2010
  • avv. Maria Martignetti

La Corte di Cassazione, pronunciandosi per la prima volta sulla questione, ha dichiarato ammissibile il ricorso ex art. 111 Cost. avverso il provvedimento di rigetto della domanda di rientro nella residenza abituale del minore, illecitamente trasferito in altro Stato, emesso dal Tribunale dei Minorenni, ai sensi dell’art. 11 paragrafi 6,7,8, del Reg. CE n. 2201 del 2003, in sede di riesame del precedente diniego dell’autorità giudiziaria dello Stato membro ospitante il minore sottratto,…

[Continua a leggere]

Assegno per il nucleo familiare e coppie di fatto – Cass. Sez. Lav. 18 giugno 2010 n.14783

  • 18 giugno 2010
  • avv. Maria Martignetti

La Corte, Sezione Lavoro, con sentenza 18 giugno 2010 n°14783 riconosce il diritto agli assegni familiari in relazione ai figli di una coppia di fatto, sebbene il padre fosse ancora legato in matrimonio con altra persona (dalla quale non era peraltro legalmente separato), affermando che la normativa sull’assegno richiede la condizione di figlio naturale riconosciuto e non anche necessariamente l’inserimento nella famiglia legittima.
Secondo detta sentenza:
–   la condizione di figlio…
[Continua a leggere]

Ai supercondomini si applica la disciplina in materia di condominio – Cass. 9 giugno 2010 n. 13883

  • 9 giugno 2010
  • avv. Maria Martignetti

La disputa riguarda la rottura dell’impianto idrico, unico per più condomini, ed la conseguente ripartizione di spesa per le opportune riparazioni.

In questo caso la Cassazione, con sentenza 9 giugno 2010 n. 13883 ha ritenuto applicabile  alla fattispecie l’art. 1117 c.c., n. 3, secondo cui gli impianti per l’acqua devono presumersi di proprietà comune fino al punto di diramazione degli impianti ai locali di proprietà esclusiva dei singoli condomini.

In conseguenza di ciò, posto…

[Continua a leggere]

Ancora sullo stalking – Cassazione 7 maggio 2010 n°25527

  • 7 maggio 2010
  • avv. Maria Martignetti

Due soli episodi di minaccia o molestia possono valere ad integrare il reato di atti persecutori previsto dall’art. 612 bis c.p., se abbiano indotto un perdurante stato di ansia o di paura nella vittima, che si sia vista costretta a modificare le proprie abitudini di vita, come è in realtà avvenuto nel caso di specie, che ha visto la parte lesa costretta perfino a cambiare casa e città per eludere la pressione indotta dal coniuge, che tuttavia aveva rintracciato la nuova abitazione,…

[Continua a leggere]

Pagina 37 di 39 343536373839
«Dinanzi al magistrato non si va per tacere ma bensì per parlare, per far conoscere le proprie ragioni e i torti dell’avversario con dichiarazioni precise, positive e pertinenti alla lite» (L. MORTARA)