Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

L’ASSEGNO DI MANTENIMENTO AL FIGLIO MAGGIORENNE VA VERSATO ALLA MADRE, SALVO DIVERSA DETERMINAZIONE DEL GIUDICE

  • 15 aprile 2021
  • avv. Claudia Romano

 

(Cassazione Civile, Sez. III, ordinanza 13 aprile 2021 n. 9700)

Il padre separato che quando il figlio compie diciott’anni comincia a versare l’assegno di mantenimento a lui direttamente senza la sentenza di un giudice che modifichi le condizioni stabilite in precedenza, rischia di dover ripetere il pagamento. E ciò benché siano d’accordo il figlio e, per ipotesi, anche la madre convivente e l’interessato spenda effettivamente quei soldi per mantenersi.

Lo ha sancito di…

[Continua a leggere]

Firmato il Protocollo di intesa tra la Corte di appello di Roma ed il Consiglio dell’ordine degli avvocati per l’individuazione delle modalità di richiesta e rilascio dei titoli esecutivi

  • 2 dicembre 2020
  • avv. Luigi Romano

Egregi colleghi,

vi informiamo che, in data 1° dicembre 2020, è stato sottoscritto tra la Corte d’Appello e il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Roma il Protocollo d’intesa per l’individuazione delle modalità di richiesta e rilascio dei titoli esecutivi.

Ciò permetterà agli avvocati di richiedere, con apposita istanza telematica, il rilascio della formula esecutiva in formato telematico, firmata digitalmente dal cancelliere.

 

Come si presenta…

[Continua a leggere]

LA TITOLARITÀ IN CAPO ALL’ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE DEI COMPENSI PER ATTIVITÀ DEI PROFESSIONISTI – CASS. CIV. SEZ. II^, ORDINANZA DEL 29 APRILE 2020 N°8358

  • 5 maggio 2020
  • avv. Luigi Romano

Il caso

Un’associazione professionale tra avvocati aveva ottenuto un’ingiunzione di pagamento per l’importo di Euro 39.936,69 a titolo di spettanze professionali per le attività giudiziali e stragiudiziali svolte in favore di una società.

In sede di opposizione, il Tribunale revocava l’ingiunzione di pagamento “…ritenendo che l’incarico non potesse esser conferito allo studio professionale, stante la natura personale dell’attività difensiva, e che non vi fosse prova che…

[Continua a leggere]

È nullo l’atto di precetto privo dell’indicazione del provvedimento di dichiarazione di esecutorietà del decreto ingiuntivo – Cassazione civile, sentenza n°24226 del 30 settembre 2019

  • 1 dicembre 2019
  • avv. Luigi Romano

Il caso

Una società propone opposizione avverso un atto di precetto notificatole in forza di un decreto ingiuntivo esecutivo, deducendone la nullità in quanto privo dell’indicazione del provvedimento dichiarativo dell’esecutorietà del provvedimento monitorio.

Il Tribunale, ritenendo sufficiente l’indicazione nel precetto dell’apposizione della formula esecutiva al decreto ingiuntivo non opposto, ha rigettato l’opposizione.

Nel caso esaminato, nell’atto di precetto erano…

[Continua a leggere]

Opposizione a decreto ingiuntivo improcedibile se l’opponente non esperisce la mediazione in corso di giudizio nel termine assegnato – Tribunale Civile di Bologna, ordinanza del 19 luglio 2017, pubblicata il 3 agosto 2017

  • 3 agosto 2017
  • avv. Luigi Romano

Nella recente ordinanza del 19 luglio 2017, pubblicata il 3 agosto 2017, il Tribunale civile di Bologna ha dichiarato l’improcedibilità di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, a seguito della mancata promozione della mediazione nel termine perentorio assegnato all’opponente, con conseguente definitività dell’opposto decreto ingiuntivo.

Il caso:

Con atto di citazione, un opponente aveva svolto domanda di opposizione a decreto ingiuntivo, contestandone l’ammontare alla…

[Continua a leggere]