Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

Separazioni e divorzi: illegittimo il diniego opposto dall’Agenzia delle Entrate all’istanza con cui il marito chiede l’accesso alle dichiarazioni dei redditi della moglie e agli eventuali contratti di locazione a terzi di immobili di proprietà della stessa – T.A.R. Campania, sez. VI^, sentenza n°5763/2018, pubblicata il 2 ottobre 2018

  • 3 dicembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il Tribunale Amministrativo della Regione Campania, con sentenza n°5763/2018, si è pronunciato sul ricorso con cui un marito chiedeva al T.A.R. “…l’annullamento del diniego maturato per silentium, con conseguente condanna dell’amministrazione intimata agli adempimenti consequenziali”, a seguito  del mancato riscontro da parte dell’Agenzia delle Entrate all’istanza con cui lo stesso richiedeva di avere copia della “…eventuale dichiarazione dei redditi presentata dalla…

[Continua a leggere]

Orientamenti e prassi della VI^ sezione civile del Tribunale di Roma nei procedimenti per convalida di sfratto

  • 26 novembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Si segnala la pubblicazione sul sito del Tribunale civile di Roma (http://www.tribunale.roma.giustizia.it/),

delle Linee guida elaborate dalla VI^ sezione civile riassuntiva degli orientamenti e prassi del Tribunale nei procedimenti di convalida di sfratto.

Cliccare di seguito per il testo delle linee guida: Linee Guida T.C. di Roma in punto di procedimenti per convalida di sfratto

[Continua a leggere]

Affido del minore ai servizi sociali? Legittimo anche in caso di mancata previsione della relativa durata e modalità – Cass. civ. Sez. I^, Ordinanza del 12 novembre 2018 n. 28998

  • 16 novembre 2018
  • avv. Luigi Romano

A seguito della novella apportata dal D.lgs. n°154 del 28 dicembre 2013 e all’introduzione nel Titolo IX (“Della responsabilità genitoriale e dei diritti e doveri del figlio”) del Libro Primo, del capo II – rubricato “Esercizio della responsabilità genitoriale a seguito di separazione, scioglimento, cessazione degli effetti civili, annullamento, nullità del matrimonio ovvero all’esito di procedimento relativi ai figli nati fuori del matrimonio” – è stato attribuito al…

[Continua a leggere]

Anche la “famiglia” può accedere agli istituti di composizione della crisi da sovraindebitamento – Composizione della crisi da sovraindebitamento accessibile anche dalla famiglia, specie se lo squilibrio finanziario derivi dalla gestione della vita in comune -Tribunale di Bergamo, Sez. II, decreto 26 settembre 2018

  • 6 novembre 2018
  • avv. Luigi Romano

La II^ sezione del Tribunale Civile di Bergamo, con decreto del 26 settembre 2018, ha chiarito che, nonostante la mancanza di un’espressa previsione in tal senso da parte della legge n°3/2012, tra i soggetti che posso accedere alle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento debba annoverarsi anche la famiglia, intesa come “…ente collettivo costituito dai debitori appartenenti alla famiglia in crisi da sovraindebitamento”, e ciò, “…in particolare quando lo…

[Continua a leggere]

Assegno divorzile, a chi spetta? Disamina delle pronunce di merito successive alla sentenza delle Sezioni Unite n°18287/18

  • 6 novembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il principio di diritto enunciato dalle Sezioni Unite con la recente sentenza n°18287 dell’11 luglio 2018

Come oramai noto a tutti, o quasi, le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, con sentenza n°18287 del 11 luglio 2018, hanno chiarito la natura e i presupposti per il riconoscimento dell’assegno di divorzio enunciati dall’art. 5 della legge n°898 del 1° dicembre 1970, pronunciando il seguente condivisibile principio di diritto: Ai sensi della L. n. 898 del…

[Continua a leggere]

Sì all’immediata (ancorché graduale) introduzione di pernotti del figlio dal padre anche di sotto dei tre anni di vita – Tribunale civile di Trieste, decreto del 5 settembre 2018

  • 23 ottobre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il caso

Due genitori non coniugati adiscono il Tribunale di Trieste al fine di vedere regolamentato l’affido e il mantenimento del proprio figlio, di appena 1 anno di vita.

La madre, con cui il bambino ha prevalentemente vissuto sino ad allora, pur non mettendo il dubbio la capacità genitoriale del padre, chiede al Tribunale di postergare i pernotti del figlio dal padre a partire solo dal 3° anno di vita, riconoscendogli sino ad allora un diritto di visita limitato a tre pomeriggi…

[Continua a leggere]

Comportamenti ostruzionistici del genitore collocatario? Inammissibile la richiesta di condanna ex art.614 bis c.p.c. – Tribunale di Mantova, decreto del 12 luglio 2018

  • 14 settembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il legislatore, con legge n°69/2009 ha introdotto nel nostro ordinamento l’art. 614 bis c.p.c., quale deterrente di natura economica agli inadempimenti di obblighi difficilmente coercibili, con il quale il giudice, su istanza di parte, può condannare l’obbligato al pagamento di un somma “…per ogni violazione o inosservanza successiva, ovvero per ogni ritardo nell’esecuzione del provvedimento” [1].

Detta misura è stata recentemente invocata da un padre in un giudizio, in cui…

[Continua a leggere]

Addio all’assegno di mantenimento per la prole e all’assegnazione della casa – analisi del DDL “Pillon”

  • 4 settembre 2018
  • avv. Luigi Romano

Il primo agosto 2018, nel pieno dell’estate, è giunto in Senato il disegno di legge n°735 del 2018, c.d. DDL “Pillon”, dal nome del suo primo firmatario. Il disegno di legge si pone l’obiettivo di modificare radicalmente il diritto di famiglia, partendo dalla ripartizione paritetica dei tempi di permanenza dei figli, sino alle sue conseguenze in punto di assegno di mantenimento e di assegnazione della casa familiare.

Le origini europee del DDL

Nella relazione al DDL Pillon…

[Continua a leggere]

Figli di genitori separati – divorziati: quali regole per le vacanze ?

  • 16 agosto 2018
  • avv. Maria Martignetti

Il provvedimento che dispone l’affido condiviso di un figlio minore e disciplina il suo diritto di frequentazione con il genitore non collocatario, di solito prevede espressamente il calendario di visite nel corso del periodo estivo.

Abitualmente il genitore non collocatario trascorre almeno due – tre settimane con il figlio nel corso dei tre mesi di sospensione delle lezioni scolastiche, sì da garantire al figlio la possibilità di vivere un rapporto di quotidianità con il genitore…

[Continua a leggere]

Il genitore non paga il mantenimento per i figli? Quando è possibile richiederlo ai nonni e agli altri ascendenti? – Cass. civ. Sez. VI^ – 1, Ordinanza del 2 maggio 2018, n°10419

  • 18 giugno 2018
  • avv. Luigi Romano

La corresponsione integrale e puntuale del mantenimento dovuto per i figli da parte del genitore obbligato rappresenta ai giorni d’oggi una vera e propria chimera. Sempre più, infatti, sono i genitori inadempienti, vuoi per una consapevole e deprecabile volontà degli stessi in tal senso vuoi per un’impossibilità oggettiva e materiale a provvedervi.

Il legislatore ha voluto fare fronte all’eventualità in cui ambedue i genitori non possano fare fronte alle esigenze alimentari dei…

[Continua a leggere]

Pagina 1 di 16 12345678910111213141516