Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

SEPARAZIONE E REVOCA DEL CONSENSO ALL’IMPIANTO IN UTERO DELL’EMBRIONE

  • 26 febbraio 2021
  • avv. Claudia Romano

(Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ordinanza 27 gennaio 2021)

Gli embrioni creati e crioconservati da una coppia che nel frattempo si è separata potranno essere impiantati nella donna anche contro la volontà dell’ex partner.

Lo ha stabilito il Tribunale di Santa Maria Capua a Vetere con una pronuncia che, per la prima volta in Italia, riconosce il diritto assoluto della donna di utilizzare gli embrioni creati con il coniuge e poi congelati.

La soluzione adottata dal…

[Continua a leggere]

A RISCHIO INCOSTITUZIONALITÀ LA PREVALENZA DEL COGNOME DEL PADRE SE NON C’È ACCORDO FRA I GENITORI

  • 24 febbraio 2021
  • avv. Claudia Romano

(Corte Costituzionale, ordinanza 18/2021, relatore Giuliano Amato)

Il cognome è il nome che indica a quale famiglia appartiene una persona e, insieme al prenome, o “nome proprio di persona”, forma l’antroponimo.

Ma nel nostro ordinamento esiste l’obbligo del cognome paterno?

La legge in Italia preferisce il cognome del padre a quello della madre, anche quando al figlio vengono dati entrambi i cognomi, quello del padre viene prima di quello della madre.

Il motivo dovrebbe…

[Continua a leggere]

IL DIRITTO DI AUTODETERMINAZIONE IN MATERIA DI TRATTAMENTO SANITARIO

  • 11 gennaio 2021
  • avv. Claudia Romano

(Cass. civ., sez. III, sent. 23 dicembre 2020, n. 29469)

Il paziente ha sempre diritto di rifiutare le cure mediche che gli vengono somministrate, anche quando tale rifiuto possa causarne la morte.

Tale principio, ormai radicato nella giurisprudenza di legittimità (cfr. Cass. Civ. 23676/2008), ha comunque un limite: il dissenso alle cure mediche, per essere valido ed esonerare così il medico dal potere-dovere di intervenire, deve essere espresso, inequivoco ed attuale: non è…

[Continua a leggere]

ALLONTANARE IL FIGLIO DALL’ALTRO GENITORE LEDE IL DIRITTO ALLA BIGENITORIALITÀ

  • 4 gennaio 2021
  • avv. Claudia Romano

(Cassazione Civile ordinanza n. 28723 del 16 dicembre 2020)

L’evoluzione del diritto di famiglia, allo stato dell’arte, si deve ancora occupare della portata e dei confini entro i quali circoscrivere il concetto di bigenitorialità, introdotto dalla legge n. 54 del 2006.

In cosa consiste il principio di bigenitorialità?

Il principio di bigenitorialità è il principio etico in base al quale un bambino ha una legittima aspirazione, vale a dire, un legittimo diritto a mantenere un…

[Continua a leggere]

DICHIARAZIONE GIUDIZIALE DI PATERNITA': MEZZI DI PROVA ED EFFETTI

  • 21 dicembre 2020
  • avv. Claudia Romano

(Cass. Civ., Sez. I, Ord., 11 dicembre 2020, n. 28330)

L’azione di riconoscimento di paternità (articolo 269 c.c.) è un’azione attribuita al figlio naturale nei confronti del presunto genitore, volta ad ottenere un provvedimento giudiziale che produca gli stessi effetti del riconoscimento.

L’oggetto dell’accertamento è il dato biologico della procreazione e la paternità può essere provata con ogni mezzo.

Tale prova sarà, essenzialmente, per presunzioni, essendo in…

[Continua a leggere]

UN TRADIMENTO PUO’ COMPORTARE IL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO?

  • 25 novembre 2020
  • avv. Claudia Romano

(Cass. Civ. ordinanza n° 26383 del 19 novembre 2020)

Di regola, la separazione con colpa (il cosiddetto “addebito”) non implica anche il risarcimento del danno. Le conseguenze patrimoniali per chi viola i doveri del matrimonio sono generalmente costituite dalla perdita di due diritti: quello all’assegno di mantenimento e quello a succedere all’ex coniuge in caso del suo decesso.

Più volte, è stato chiesto alla giurisprudenza se il tradimento possa comportare anche il…

[Continua a leggere]

PASSAPORTO REVOCABILE AL GENITORE CHE NON VERSA IL MANTENIMENTO

  • 5 ottobre 2020
  • avv. Claudia Romano

(Cass. civ., Sez. Unite, 28 settembre 2020, n. 20443)

Esistono vari rimedi a disposizione del coniuge o dell’ex partner (nel caso di coppia di fatto) qualora l’altro non versi l’assegno per i figli stabilito dal giudice.

Un valido strumento di pressione per il genitore inadempiente, specie nel caso in cui questi, per motivi di lavoro o di piacere, sia solito recarsi all’estero. Infatti, la libertà “di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi” sancita…

[Continua a leggere]

La mensa scolastica è una facoltà non un obbligo – TAR Lazio, sez. III-bis sentenza 19 novembre – 13 dicembre 2019, n. 14368

  • 20 gennaio 2020
  • avv. Luigi Romano

A distanza di pochi mesi dal deposito della sentenza n°20504 del 30 luglio 2019, con cui le Sezioni Unite avevano ritenuto obbligatoria la fruizione della mensa scolastica da parte degli alunni in quanto rientrante nella finalità di “educazione alimentare” perseguita dal sistema scolastico italiano, il T.A.R. Lazio ritorna sull’annosa questione della legittima scelta da parte dei genitori di preferire il pranzo da casa.

In particolare, ad avviso del giudice amministrativo, non vi…

[Continua a leggere]

Facebook censura arbitrariamente il profilo di un utente. Condannata al ripristino del profilo e al pagamento di una penalità per ogni giorno di ritardo – Tribunale di Pordenone, decreto 10 dicembre 2018

  • 28 dicembre 2018
  • avv. Luigi Romano

A molti sarà capitato di pubblicare contenuti sulla propria pagina Facebook, che vengono “segnalati” ingiustamente. Ad alcuni sarà anche capitato di veder sospeso o cancellato il proprio profilo, senza avere modo di giustificarsi al fine di evitare l’ingiusta sanzione.

Di recente, il Tribunale di Pordenone si è trovato a pronunciarsi su un ricorso ex art. 700 c.p.c. e ex art. 614 bis c.p.c. con cui un utente, lamentando la chiusura arbitraria del proprio profilo da parte del…

[Continua a leggere]

Libertà di soggiorno dei cittadini UE con i loro familiari: gli Stati membri dell’Unione sono obbligati a concedere al coniuge dello stesso sesso di un cittadino UE il diritto di soggiornare permanentemente sul loro territorio, ancorché rimangano liberi di riconoscere o meno detto matrimonio nel loro ordinamento – CGUE, causa C-673/16, conclusioni dell’A.G. M. Wathelet dell’11 gennaio 2018

  • 15 gennaio 2018
  • avv. Luigi Romano

Di recente, l’Avvocato Generale Wathelet, tra i massimi esperti di diritto internazionale privato dell’UE, ha presentato delle interessanti conclusioni all’interno della richiesta di rinvio pregiudiziale presentata dalla Corte Costituzionale della Romania, ritenendo gli Stati membri obbligati a concedere ai coniugi, anche dello stesso sesso, di cittadini UE il permesso a soggiornare permanentemente sul proprio territorio.

Il giudizio a quo

 La vicenda trae origine dalla diniego…

[Continua a leggere]

Pagina 1 di 3 123