Martignetti e Romano - Studio Legale
Header Logo

Articoli e sentenze, suddivisi per aree tematiche

Ripetizione degli interessi anatocistici – ammissibile la richiesta di condanna anticipatoria ex art. 186 quater c.p.c. – Tribunale di Parma ordinanza 184 quater c.p.c. n°6854 del 9 ottobre 2017

  • 6 novembre 2017
  • avv. Luigi Romano

Il Tribunale civile di Parma, con ordinanza n°6854 del 9 ottobre 2017, ha recentemente dichiarato l’ammissibilità di un’istanza ex art. 186 quater c.p.c. con cui un cittadino aveva chiesto l’emissione di ordinanza condannatoria alla rifusione degli interessi anatocistici illegittimamente addebitati dal proprio istituto bancario sul proprio conto corrente bancario a tassi accertati quale usurari dal C.T.U. all’esito della fase istruttoria, conformemente ai principi sanciti nella…

[Continua a leggere]

Il prestito vitalizio ipotecario

  • 13 luglio 2016
  • avv. Maria Martignetti

Cosa dice sostanzialmente la legge sul prestito vitalizio ipotecario

 Il prestito vitalizio ipotecario ha per oggetto la concessione da parte di banche di “finanziamenti a medio e lungo termine” .

I finanziamenti vengono poi garantiti nei confronti della banca da “ipoteca di 1° grado su immobili residenziali”.

In caso di morte del mutuatario il debito deve essere pagato dai suoi eredi.

Il finanziamento può essere rimborsato integralmente in unica soluzione al momento della…

[Continua a leggere]

Anatocismo: in difetto di specifica domanda non si ha diritto agli interessi compositi, nell’ipotesi di condanna al pagamento di una somma di danaro – Cassazione civile, sez. III, 17 dicembre 2010 n. 25634

  • 17 dicembre 2010
  • avv. Maria Martignetti

Precisa la Cassazione, con sentenza 17 dicembre 2010 n. 25634, che in tema di obbligazioni pecuniarie, a seguito di condanna al pagamento di una somma di denaro oltre agli interessi legali da una certa data a quella del pagamento, non è consentito al creditore pretendere il pagamento di interessi composti, nel senso che quelli maturati in ciascun anno siano aggiunti alla somma dovuta per capitale e che gli interessi dovuti per ogni anno successivo siano computati sulla somma dovuta per…

[Continua a leggere]